MARC BARANI

 – dopo aver studiato architettura e scenografia, completa la propria formazione studiando antropologia e trascorrendo per questo motivo un anno in Nepal.

Apre il proprio studio nel 1989, insieme alla scenografa Birgitte Fryland, e inizia la propria attività di architetto con il progetto di ampliamento del cimitero di Saint-Pancrace a Roquebrune-Cap-Martin, seguito dal restauro del Cabanon di Le Corbusier. Il suo studio è pluridisciplinare e riunisce, a seconda dei progetti, architetti, scenografi, designers e paesaggisti. Attualmente lo studio lavora ai progetti per il Centre de Congrès di Nancy, il Tribunal de Grande Instance di Aix-en-Provence, un auditorium presso l’Institut de France, un centro di ricerca sul morbo d’Alzheimer a Nizza, un complesso di case popolari, la tomba-monumento di Rafic Hariri a Beyrouth, la Fondazione d’arte a Porquerolles, delle infrastrutture per il prolungamento della linea 2 della Metro di Marsiglia e un ponte sul Reno a Strasburgo.

Dal 1993 al 2003 ha insegnato architettura e tiene regolarmente conferenze in Francia e all’estero. Nel 2008 ha ricevuto il premio dell’Equerre d’argent di Moniteur per il progetto della Gare des Tramways di Nizza e con lo stesso progetto arriva tra i finalisti del premio Mies van der Rohe nel 2009.

Nel 2013 è insignito del Grand Prix National de l’Architecture.

 

 

<<< tutor e relatori

 

 

© MARKET ZONE 2013-2014

design: Boumaka | code: Anna Olmo