Rafael WOLF

La Niçoise ou la Piémontaise ?


2014, serigrafia e stampa digitale su carta Kraft e su tessuto
WOLF-w2
Courtesy Rafael Wolf


“Nel momento in cui la comunicazione delle grandi marche e delle piccole imprese sembra più che mai formattata, il mercato rimane ancora – forse suo malgrado- uno dei grandi spazi dell’anticonformismo grafico (…) vero laboratorio del vernacolare”. Da questa constatazione prende le mosse il progetto di ideazione grafica di Rafael Wolf. La Nizzarda e la Piemontese sono i due caratteri creati a partire dai segni manoscritti raccolti sui due mercati. Frutto di una contrattazione tra calligrafia e tipografia, essi rendono omaggio alla preziosa diversità di scritture e stili che popolano i banchi. Si prestano alla contaminazione di vari supporti usati per il commercio e s’introducono in modo virale nel brulicare quotidiano, dall’ala coperta alle abitazioni cittadine. Wolf li usa per comporre aforismi ispirati alla nozione di confine, nei quali il mercato è evocato come soglia porosa tra il pubblico e il privato. Piazza Seminario è immaginata come luogo intermittente retto da “un’urgenza millenaria”. Il Marché de la Libération è rappresentato dalla linea del tram, il “fiume meccanico” che lo delimita.

Durante la mostra itinerante, l’intervento di Rafael Wolf è in distribuzione presso i commercianti del Marché de la Libération a Nizza e di Piazza Seminario a Cuneo.


Rafael Wolf, nato nel 1984 a Saumur, Francia.
Avvicinatosi alla creazione artistica in ambito urbano durante le sue collaborazioni con l’Accademia di Belle Arti di Rennes, Rafael Wolf, vive e lavora a Parigi, dove divide il suo tempo tra la direzione artistica di un’agenzia creativa e la propria pratica personale, orientata verso l’altro e verso le problematiche legate alla condivisione del territorio. Fa parte del collettivo di grafici e autori “Aire de JE”, che mette in questione i limiti dell’espressione libera, poetica e cittadina. 

www.whiskeyoscarlimafox.tumblr.com

 

 

<< partecipanti

 

© MARKET ZONE 2013-2014

design: Boumaka | code: Anna Olmo